Lavorazioni di fresatura Belotti

6 Settembre 2021

Macchine utensili tecnologicamente avanzate che lavorano per soddisfare le esigenze produttive dei clienti.

I processi industriali di manifattura rappresentano uno dei principali propulsori del progresso tecnologico: le lavorazioni di fresatura e di rifilatura si inseriscono in moltissimi di questi processi manifatturieri. Nelle operazioni di fresatura meccanica, macchine utensili dall’elevato contenuto tecnologico lavorano, per asportazione, superfici dalle complesse geometrie e composte da materiali di diversa tipologia per produrre manufatti utilizzati nei più svariati settori e contesti. L’aumento della domanda di beni manifatturieri alimenta il progresso tecnico, permette all’industria di crescere e contribuisce a generare investimenti.

Dal 1979 Belotti è tra i protagonisti dell’industria manifatturiera attraverso la progettazione, lo sviluppo e la produzione di centri di lavoro a controllo numerico a 3 e 5 assi e sistemi di taglio a getto d’acqua per la fresatura e la rifilatura di leghe leggere, materiali compositi e plastici.

La gamma Belotti di macchinari cnc per la fresatura propone soluzioni caratterizzate da affidabilità, precisione, flessibilità ed elevate performance, in grado di contribuire al successo competitivo dei clienti che operano nei più variegati e complessi mondi applicativi. Aerospaziale, Automotive, Ferroviario, Nautico, Design e Arredamento, Modelli e Stampi, Packaging e Medicale sono fra i principali settori applicativi in cui viene utilizzata con successo la tecnologia Belotti.

Le lavorazioni di fresatura e l’industria al tempo del covid-19

Il bilancio del 2020, segnato dalla pandemia Covid-19, è stato disastroso per alcuni settori: l’aereospaziale in particolare, fra i settori a più alto valore aggiunto, insieme all’automotive sta muovendo ora i primi passi della ripresa dopo una momentanea paralisi.

Puntare sulla tecnologia si rivela ancora una volta una scelta obbligata e fondamentale per fare la differenza. Così Belotti decide di giocare la partita, focalizzando la propria attenzione su questi particolari settori e producendo macchinari cnc molto avanzati dal punto di vista tecnologico per la fresatura di materiali compositi, plastiche e leghe leggere.

A partire dagli anni ‘90 Belotti ha seguito con sempre maggiore attenzione il mercato dei materiali compositi, inizialmente utilizzati soprattutto in campo militare, aeronautico e nel motorsport. Nell’ultimo decennio si sta assistendo ad una rapida evoluzione ed espansione di utilizzo in moltissimi ambiti applicativi e, in modo rilevante, nel settore automobilistico.
La conseguente richiesta di impianti che possano supportare questa richiesta crescente di utilizzo ha portato Belotti a sviluppare prodotti ad-hoc e altamente avanzati per questo mercato, come le Serie FLA, MDL e FLU.

Il funzionamento della fresatura a controlllo numerico

A che cosa serve la fresatura meccanica?
La fresatura a controllo numerico è un tipo di lavorazione meccanica che permette di modellare, per asportazione di truciolo, superfici dalle complesse geometrie e composte da diversi materiali anche complessi da trattare come i materiali compositi.

Quanti tipi di fresatura possiamo avere?
Il processo complessivo della fresatura, fino al raggiungimento di un pezzo finito, si compone di una prima fase di sgrossatura, in cui l’asportazione del materiale viene fatta nel modo più rapido ed economico possibile, lasciando però un sufficiente strato di materiale per la seguente fase di finitura, dove si asportano le ultime parti eccedenti per raggiungere le dimensioni e le finiture superficiali richieste.

Nella prima fase, la coppia fornita del mandrino deve essere sufficiente a garantire una notevole riduzione del tempo ciclo (maggiore asportazione nel minor tempo possibile). Risultano fondamentali quindi:

  • l’elevata rigidità della macchina. La struttura monolitica delle macchine Belotti mette al riparo dalle oscillazioni, assorbendo le notevoli vibrazioni causate dalla testa di taglio motorizzata, e permette di arrivare a velocità elevatissime persino sui materiali più duri per i quali vengono impiegati fluidi lubrificanti e refrigeranti (l’eventuale risonanza generata dalle oscillazioni può causare seri problemi di usura o di qualità della lavorazione sul pezzo);
  • la grande capacità di asportazione truciolo degli elettromandrini con potenza fino a 42 kW;
  • la pulizia dell’ambiente nella fase di sgrossatura, grazie alla cuffia di aspirazione localizzata, motorizzata e controllata da CN (come nella Serie NOVA), oppure grazie al convogliatore del truciolo e liquido refrigerante (come nella Serie SKY);
  • la solida tenuta del pezzo grazie al piano di lavoro con sistemi di bloccaggio di diverse tipologie.

La seconda fase della fresatura, definita finitura, consiste in un’asportazione limitata di materiale e porta al raggiungimento del pezzo finito, che deve rispettare in modo assoluto le tolleranze circa le dimensioni e il grado di rugosità delle superfici. L’infrastruttura monolitica dei centri di lavoro Belotti, unitamente all’introduzione di alcuni plus tecnologici e accessori (tra cui le righe ottiche e il backlash recovery system), assicurano la fluidità dei movimenti del ponte e della testa di taglio, risultando determinanti per soddisfare le tolleranze richieste, tutelare la qualità delle superfici lavorate e ottenere finiture ottimali.

I centri di lavoro Belotti sono il risultato di importanti studi, continui investimenti in progettazione e di una attenta selezione dei materiali costruttivi per garantire i sempre più elevati standard qualitativi richiesti dal mercato.

La flessibilità nei diversi tipi di fresatura

I centri di lavoro a controllo numerico Belotti sono equipaggiati con magazzini utensili completamente automatizzati, rapidi e affidabili, in grado di fornire un grandissimo contributo in termini di flessibilità della macchina e ottimizzazione della produzione. Il carico e la sostituzione dell’utensile, completamente automatici, permettono di arrivare al pezzo finito partendo dal materiale grezzo senza l’intervento di alcun operatore, rendendo il ciclo produttivo veloce e soprattutto economico.

Grande precisione per i mondi applicativi più esigenti

I centri di fresatura Belotti oltre ad essere resistenti e flessibili, garantiscono elevate prestazioni, collocandosi in diversi mondi applicativi, soprattutto laddove la precisione è un must have imprescindibile.
I centri di lavoro Belotti, in virtù della loro struttura costruttiva solida e monolitica, sono in grado di assorbire le notevoli vibrazioni causate dalla testa di taglio motorizzata quando entra in contatto con il materiale per l’asportazione del truciolo. Con una corretta manutenzione e in un ambiente di fabbrica adeguato, le performance dei centri Belotti si spingono sino all’ordine dei micron, assicurando al cliente la più assoluta affidabilità e precisione.

Affidabilità: massimi risultati garantiti nel tempo

Le tecnologie Belotti garantiscono da sempre elevatissimi standard produttivi la cui continuità costituisce un requisito fondamentale per i clienti: il servizio post-vendita che accompagna le tecnologie Belotti assicura risposte tempestive e risolutive in ogni parte del mondo, grazie ad un team di tecnici specializzati e competenti.
Dall’acquisto all’intera durata operativa di un CNC Belotti, l’hub Belotti Service opera per essere sempre al fianco dei clienti, on-site o da remoto, per assicurare la massima efficienza produttiva.

La digitalizzazione delle lavorazioni di fresatura: l’industria 4.0 di belotti

Per ottimizzare ulteriormente la produttività e la durabilità delle prestazioni dei centri di lavoro, Belotti ha sviluppato MyB, la Suite IoT per la gestione integrata e altamente personalizzata dei centri di lavoro.
MyB consente d misurare e ottimizzare la produttività, gestire l’interconnessione con l’ambiente di fabbrica e garantire un’assistenza tecnica costante ed efficiente.

MyB può essere installata su centri di lavoro con diverso CN poiché è in grado di connettersi e controllare macchine che operano attraverso i sistemi Siemens, Fanuc, OSAI, Heidenhain.
La Suite MyB valorizza il parco macchine del cliente e può essere installata come retrofit su macchinari esistenti, unendo armoniosamente i più recenti strumenti digitali alle tecnologie tradizionali presenti in fabbrica: la Suite è infatti configurabile anche per retrofit su macchine con CNC Siemens PowerLine, NUM, SELCA, previa valutazione tecnica. Per maggiori informazioni è disponibile la brochure dedicata.

Richiesta informazioni

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo la vostra privacy policy.