belotti-si-conferma-tra-i-piu-importanti-costruttori-italiani-di-macchine-a-controllo-numerico-per-la-fresatura

20 Gennaio 2022

Sin dall’inizio dell’attività nel 1979, Belotti si è distinta fra i costruttori italiani di macchine per la fresatura in virtù delle caratteristiche all’avanguardia delle proprie tecnologie a controllo numerico. Da oltre 40 anni le soluzioni Belotti contribuiscono al successo dei propri clienti portando in dote innovazione, affidabilità, precisione e performance produttiva. Il radicato know how acquisito negli anni producendo, sempre in Italia, centri di lavoro CNC a 3 e a 5 assi, ha permesso all’azienda di interfacciarsi con un vasto e articolato universo di settori applicativi: aerospaziale, automotive, ferroviario, nautico, medicale, design, stampi e termoformatura per citarne alcuni.

Una storia di innovazione raccontata attraverso i traguardi tecnologici aziendali ed i successi dei clienti.

La domanda di macchine a controllo numerico italiane viene generata da numerosi mercati internazionali, attratti dalla spinta innovativa e dall’eccellenza tecnologica endemica dei costruttori italiani. Diversi settori applicativi fanno da traino allo sviluppo di questa domanda e Belotti, anche grazie ad una coraggiosa visione imprenditoriale, è riuscita nel tempo a sostenere le richieste ed i sempre più elevati standard qualitativi, affermandosi fra i principali costruttori di macchine a controllo numerico per la fresatura.

Le pietre miliari della produzione Belotti: i centri di lavoro CNC che hanno contribuito alla costruzione del successo dell’azienda

La storia tecnologica di Belotti è costellata da numerose pietre miliari.
Nel 1986 l’azienda, guidata dall’Ing. Luciano Belotti, sviluppa il primo prototipo di centro di lavoro 5 assi per la lavorazione di componenti in plastica termoformati: la RO5. La macchina era dotata di controllo completo con CNC e la movimentazione lineare degli assi avveniva tramite vite a ricircolo di sfera che permetteva spostamenti a velocità elevate e attrito ridotto.

La nuova soluzione RO5 riscuote subito grandi consensi e tre anni più tardi, nel 1989, arriva la conferma: Belotti acquisisce un’importante commessa per otto centri di lavoro RO5 destinati alla lavorazione di paraurti in materiale composito SMC per mezzi IVECO. Belotti consegna i centri di lavoro in modalità “chiavi in mano” e questa storia di successo fa da volano alla crescita e all’affermazione dell’azienda quale importante player nel settore automotive.

Il 2000 è l’anno del lancio della Serie FLA, il centro di lavoro a 5 assi ad alta velocità di nuova generazione per la fresatura di modelli e la rifilatura in serie di componenti in materiale composito e plastico. La serie FLA è un vero e proprio best-seller Belotti: dieci anni più tardi, nel 2010, l’azienda produce il 500mo modello. Un successo strettamente collegato al crescente impiego dei materiali compositi in moltissimi mondi applicativi.

All’interno di un centro di lavoro della Serie FLA Belotti convivono:

  • la produttività di una fresatrice ad alta velocità;
  • la versatilità di un centro di lavoro a ponte mobile;
  • un ottimo rapporto prezzo/prestazioni.

Forte dei consensi raccolti, l’azienda continua ad investire ingenti risorse in R&D, nonostante la congiuntura economica globale non giochi a favore dei costruttori italiani di macchine a controllo numerico.

Nel 2007 Belotti lancia la Serie SKY, particolarmente indicata per la lavorazione dell’alluminio e delle leghe leggere in genere. SKY rappresenta la soluzione ideale per la fresatura di modelli e stampi in lega leggera, per la realizzazione di prototipi in resina pre-produzione destinati ai centri stile delle aziende e per la rifilatura di componenti strutturali in materiali compositi.

La serie SKY garantisce:

  • un’ottima qualità della finitura della superfice lavorata in virtù della rigidità e precisione della testa di fresatura dove alloggia l’utensile;
  • una maggiore velocità e produttività grazie alla potenza dei motori e alla coppia erogata

Nel 2011 per la TAI Turkish Aerospace Industry – l’azienda di stato turca per la produzione di sistemi aerospaziali – Belotti sviluppa, progetta e costruisce un impianto per il taglio e la fresatura dedicato alla profilatura di particolari in fibra di carbonio in cui coabitano una testa per la fresatura CNC e una testa di taglio waterjet. Ad arricchire questa tecnologia l’innovativo sistema UVF – Universal Vacuum Fixture – realizzato da Belotti che, attraverso un sistema di bloccaggio e centraggio del pezzo sul piano di lavoro, risolve la significativa criticità insita nella costruzione custom delle dime dedicate a questa funzione. Per questa importante innovazione Belotti nel 2013 consegue il prestigioso premio ACE – Award for Composites Excellence – in seguito al significativo contributo nello sviluppo delle tecnologie dedicate alla lavorazione dei materiali compositi.

Lo sviluppo prosegue e, nel 2018, Belotti progetta e installa la prima cella modulare integrata Robot-CNC, Belotti Integrale. In risposta alla necessità emergente dal settore automotive di incrementare la produttività, aumentando il contenuto di automazione del ciclo produttivo, Belotti sviluppa, in sinergia con importanti player del settore, un’isola in cui confluiscono le tecnologie a controllo numerico e robotica. Belotti Integrale è destinata alla lavorazione di materiali avanzati come carbonio, Kevlar e leghe leggere.

Nel 2021, dalla partnership con l’azienda olandese Cead Group nasce BEAD, la nuova tecnologia ibrida che integra in un unico centro di lavoro l’additive manufacturing e il processo di fresatura. Una soluzione tecnologica all’avanguardia che combina il metodo additivo con quello sottrattivo per la produzione su larga scala e la lavorazione di materiali termoplastici.

Con BEAD è possibile stampare in 3D un pezzo vicino alla forma finale (“near net shape”) e successivamente fresarlo con la precisione di un centro di lavoro a controllo numerico per ottenere un pezzo “ready to use”. L’intero processo, completamente automatizzato, garantisce contemporaneamente velocità di produzione e precisione delle finiture, offrendo al cliente un notevole vantaggio economico e competitivo.

belotti_macchine_controllo_numerico_per_la_fresatura

I riconoscimenti arrivano da numerosi settori applicativi: un primato consolidato a livello internazionale.
I casi di successo che lo testimoniano:

Automotive

L’automotive è un settore applicativo storico per Belotti: la prima commessa per IVECO ha letteralmente lanciato l’azienda, portandola alle luci della ribalta come uno dei migliori costruttori italiani di macchine a controllo numerico.

Attualmente Belotti collabora con aziende di assoluto rilievo in questo settore: player come Dallara, una delle più prestigiose aziende specializzate nella progettazione, sviluppo e produzione di automobili da competizione, o CPC Group che, da oltre 50 anni, rappresenta un’eccellenza nel settore delle lavorazioni meccaniche di materiali compositi in varie aree industriali.

I punti di riferimento dell’offerta tecnologica di Belotti in questo particolare settore applicativo sono la precisione, la produttività e la sicurezza: i centri di lavoro delle Serie FLA, MDL e FLU sono tecnologie altamente rappresentative di queste caratteristiche.

Di seguito dedichiamo un approfondimento ai singoli casi di successo:

Intervista a Franco Iorio, CEO C.P.C. Group

Aerospaziale

Le tecnologie a controllo numerico Belotti s’inseriscono in questa particolare area applicativa, rispondendo in modo efficace alle esigenze di precisione, affidabilità e versatilità, imposte dagli stringenti standard di questo settore.

Tra le più significative referenze Belotti, segnaliamo:

  • COMAC, Shangai Aircraft Manufacturing Co. Ltd, produttore cinese di componenti aerospaziali
  • TAI, Turkish Aerospace Industries Inc., centro tecnologico avanzato per la progettazione, modellazione e produzione dei sistemi spaziali integrati
  • Aerotron Limited, uno dei principali fornitori europei dell’industria aeronautica civile e militare a cui rivolge un’ampia gamma di servizi specializzati fra cui la fornitura di componenti e soluzioni tecnologiche per i principali produttori OEM
  • Eurocomposites, leader nella fornitura a livello mondiale di pannelli ultra leggeri a base honeycomb per aeronautica, ferroviaria e nautica

L’altissimo tasso di innovazione che contraddistingue questa particolare industria incontra il DNA di Belotti che ha sviluppato per queste aziende delle soluzioni avanzate per la lavorazione a controllo numerico di diverse tipologie di materiale.

Per un approfondimento delle Success Stories Belotti del settore aerospace, riportiamo di seguito i link dedicati:

Ferroviario

Anche in questo settore, come per l’aerospaziale, la sicurezza e affidabilità del prodotto finito sono imprescindibili: per questo affidarsi ad una tecnologia costruttiva a CN, come quelle prodotte da Belotti, significa poter contare su precisione, affidabilità nel tempo e produttività.

Per Ural Locomotives, azienda russa che realizza locomotive elettriche per il trasporto merci o passeggeri ad alta efficienza e ridotto impatto ambientale, Belotti ha sviluppato e costruito due centri di lavoro personalizzati modello MDL e SKY che mettono in condizione l’azienda di lavorare i grandi pannelli di alluminio che costituiscono la carrozzeria del vagone.

Un altro importante player del settore, la giapponese Hitachy Rail, si è rivolto a Belotti per dotare il proprio stabilimento di Reggio Calabria di un centro di lavoro a 5 assi modello MDL. Hitachy Rail è un gruppo integrato che fornisce veicoli per il trasporto ferroviario, oltre ad altre tecnologie e servizi di manutenzione.

Di seguito i link ai due casi di successo:

Design

Il design e l’arredamento rappresentano un’area altamente strategica per il Made in Italy: poter vantare collaborazioni di rilievo come Franke e Cassina testimonia della qualità che i centri di lavoro Belotti sono in grado di garantire. La qualità della lavorazione su un prodotto di design non può scendere a compromessi, senza mai perdere di vista la produttività degli impianti: per questo le caratteristiche costruttive e l’avanzato contenuto tecnologico dei centri di lavoro a controllo numerico Belotti sono la soluzione scelta da importanti e rinomate aziende del settore.

Marine

La cantieristica nautica rappresenta per Belotti un’area applicativa altamente strategica per l’elevato potenziale di sviluppo: numerose, infatti, sono le aziende che si sono affidate alla tecnologia Belotti e con le quali si sono instaurati e consolidati importanti rapporti di fornitura.

Tra questi Sunreef Yachts, designer e costruttore con sede in Polonia, specializzato nella progettazione e produzione di multiscafi che si distinguono per l’esclusività e l’eleganza degli interni, dei layout e per i bassi consumi.

Per Sunreef Yachts, Belotti ha realizzato uno dei più grandi centri di lavoro in Europa, grazie al quale il costruttore potrà realizzare gli stampi dei propri scafi, da sempre caratterizzati dal design altamente innovativo e vocati alla massima idrodinamicità.

Ambasciatore di questa nuova tecnologia è l’ex pilota di Formula Uno, Nico Rosberg, che racconta come questo importante investimento rappresenti per l’azienda un ulteriore avanzamento tecnologico verso imbarcazioni sempre più sostenibili.

Ultima solo per acquisizione e non certamente per importanza è la collaborazione instaurata con Technohull®, azienda leader nella costruzione di imbarcazioni di lusso ad alta tecnologia, elevata qualità e alte prestazioni.

Grazie a un team specializzato di architetti navali e una stretta collaborazione con centri di ricerca navali internazionali, l’azienda utilizza la propria tecnologia di progettazione dello scafo brevettata per progettare e produrre scafi tecnologicamente avanzati, efficienti ed estremamente resistenti alla navigazione.

Recentemente l’azienda ha inaugurato alla presenza del Primo Ministro Greco Kyriakos Mitsotakis un nuovo plant produttivo a Lavrio, con ben 12.000 metri quadrati dedicati al processo di produzione verticale e completamente integrato.

Proprio per questo nuovo cantiere navale, Belotti ha fornito un importante centro di lavoro a 5 assi della Serie NAVY, modello NAVY20062 dedicato al processo produttivo di prototipazione dello scafo.

Le attestazioni di fiducia dei clienti Belotti passano attraverso la continuità delle forniture e delle collaborazioni: numerosi sono infatti le aziende che si rivolgono a Belotti per integrare i propri reparti produttivi con nuovi centri di lavoro o per attività di retrofit/upgrade su quelli esistenti.

Per una panoramica completa dei servizi post vendita Belotti rimandiamo alla sezione Belotti Service.

Richiesta informazioni

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo la vostra privacy policy.